Modelli-organizzativi-e-tecnologie-digitali-per-il-mondo-che-verrà

In un mondo sempre più caratterizzato dalla rapidità e dall’imprevedibilità dei cambiamenti tecnologici, nel mercato e nella comunicazione, le aziende “vecchio stampo” sono inevitabilmente destinate a scomparire. Saranno sostituite da aziende tecnologicamente evolute, digitalizzate e governate secondo modelli organizzativi non tradizionali.

Scenari futuri o attuali?​

Le organizzazioni si confrontano con contesti esterni che sul piano tecnologico e di business appaiono sempre più complessi, competitivi e mutevoli. Non a caso da qualche anno è tornata alla ribalta l’espressione “VUCA world”, dove VUCA sta per Volatile, Incerto (Uncertain), Complesso e Ambiguo.

• VOLATILEil mondo in cui viviamo cambia costantemente, diventa ogni giorno più instabile, i cambiamenti grandi e piccoli sono sempre più imprevedibili e avvengono sempre più velocemente. Poiché gli eventi si svolgono secondo modalità completamente inaspettate, diventa impossibile determinare causa ed effetto.

• INCERTO: sta diventando più difficile anticipare gli eventi o prevedere come si svolgeranno; le previsioni storiche e le esperienze passate stanno perdendo la loro rilevanza e sono raramente applicabili come base per prevedere ciò che accadrà. Sta diventando quasi impossibile pianificare investimenti, sviluppo e crescita, poiché la rotta diventa sempre più incerta.

• COMPLESSO: il mondo moderno è più complesso che mai. I problemi e le loro ripercussioni sono più stratificati, più difficili da capire. I diversi strati si mescolano, rendendo impossibile avere una panoramica di come le cose sono correlate. Le decisioni sono ridotte a un intricato intreccio di reazione e controreazione, e scegliere il percorso ottimo è quasi impossibile.

• AMBIGUO: nel mondo di oggi è raro che le cose siano completamente chiare o determinabili con precisione. Non è tutto bianco o nero: anche il grigio è un’opzione. Le richieste alle organizzazioni e al management sono più contraddittorie e paradossali che mai, arrivando anche a toccare la sfera dei valori personali. In un mondo del lavoro in cui il “cosa” passa giustamente in secondo piano rispetto al “come” e soprattutto al “perché”, prendere decisioni richiede coraggio, consapevolezza e disponibilità a commettere errori

Nel mondo VUCA, la competizione si gioca sulla velocità e sull’agilità, che impongono da un lato il raggiungimento di un elevato livello di maturità digitale delle organizzazioni e delle persone che vi lavorano, e dall’altro la transizione verso modelli organizzativi che consentano di adeguare rapidamente i modelli di business aziendali alle mutevoli condizioni del mercato.

Vi sono numerosi esempi di aziende che hanno preferito attendere gli eventi piuttosto che cambiare: non si possono dimenticare gli emblematici casi di Nokia e Kodak, giusto per fare un paio di nomi, ma la lista è ben più lunga. La pandemia sta inoltre accelerando ed intensificando questo trend, tanto da rendere ormai ineluttabile la scomparsa delle aziende tradizionali, statiche e non digitali, inadatte ad affrontare le sfide del giorno d’oggi.

Virtual Reality

Una nuova alleanza tra uomini e tecnologia informatica​

Per governare un futuro sempre più digitale, occorre ripensare i modelli di management e leadership in chiave “agile”, incentrati su una più ampia delega e responsabilizzazione degli individui e dei gruppi di lavoro, per generare una più efficace capacità di comunicazione e di motivazione al cambiamento, oltre che di apprendimento delle nuove tecnologie digitali e delle loro applicazioni. Un buon modello è quello delle learning organizations, di cui parleremo in un successivo articolo.

Raggiungere una capacità organizzativa che sappia padroneggiare la tecnologia e la complessità digitale, e che coinvolga in modo più profondo i manager e tutti i collaboratori, può contribuire pesantemente a rilanciare la competitività e ad aumentare il valore dei prodotti o dei servizi, garantendo una adeguato livello di resilienza rispetto alle mutevoli condizioni del mercato.

Tutto questo richiede però uno straordinario cambiamento culturale da parte dell’intera organizzazione, a partire dal vertice aziendale. È un passaggio impegnativo, che non tutte le aziende sono in grado di compiere con le proprie forze: meglio farsi accompagnare nel percorso da consulenti direzionali ed innovation manager qualificati.

Chiamaci

Integra può venire in tuo aiuto e accompagnarti in questo percorso di innovazione e digitalizzazione.

Le 5 tecnologie digitali oggi indispensabili​

Per quanto sulle pubblicazioni di settore e nelle analisi effettuate dalle principali agenzie di consulenza, parlando di trend digitali siano all’ordine del giorno tecnologie molto evolute, sappiamo che il nostro paese ha un tessuto economico composto prevalentemente da piccole e medie imprese, che spesso non hanno né i mezzi, né la struttura, né la maturità digitale che ritroviamo nelle grandi imprese multinazionali.

Per questo motivo abbiamo preferito inserire nel nostro elenco non tanto le tecnologie più sofisticate, quanto quelle indispensabili per la sopravvivenza in un mondo sempre più digitale e sempre più diretto verso forme di lavoro agile, strutturale o forzato a causa della crisi sanitaria in atto. Abbiamo inserito quelle tecnologie che sono alla portata delle aziende di dimensioni anche contenute.

Microsoft Teams

Piattaforme di collaboration in cloud​

I nuovi modelli organizzativi tendono a ragionare per processi piuttosto che per funzione; inoltre diventa fondamentale facilitare la comunicazione e la condivisione delle informazioni a tutti i livelli. Occorre perciò optare per strumenti utilizzabili indipendentemente dalla dislocazione del personale, anche in mobilità, rendendo la struttura più agile e resiliente rispetto a fenomeni critici. Per questo motivo al primo posto mettiamo le piattaforme di collaboration in cloud (es. Microsoft 365), che integrano in un unico ecosistema strumenti di archiviazione e condivisione files, strumenti di comunicazione (posta elettronica, chat, online meeting) e strumenti di produttività (i classici Word, Excel, PowerPoint, ecc.), oltre alle strutture necessarie per il controllo degli accessi e della condivisione.

E-learning

Piattaforme di E-Learning​

Il tema della condivisione della conoscenza, in un’ottica di creazione di una base comune di sapere su cui tutti i lavoratori (o gruppi omogenei di lavoratori) siano allineati, ci porta alla seconda tecnologia digitale della nostra lista, ossia i sistemi di e-learning (anche detti LMS). Anche questi messi a disposizione in cloud, permettono una gestione della formazione al tempo stesso flessibile e controllata. A differenza della formazione in presenza, l’e-learning semplifica enormemente l’attività organizzativa, che si potrà focalizzare sui contenuti e sulla didattica. Non necessitando di spazi fisici e date precise, i corsi possono essere fruiti molto più semplicemente e prontamente dal personale; quest’ultimo aspetto contribuisce in modo importante ad accelerare il tempo di allineamento delle nuove risorse, rendendole così produttive in tempi più brevi.

Automatizzazione dei processi​

Si diceva poco fa che le aziende lavorano sempre più per processi. Allora perché non automatizzarli? In questo modo se ne velocizza l’esecuzione, si riducono gli errori procedurali e al tempo stesso si sgravano le persone dalle attività più meccaniche e ripetitive (che proprio per questo motivo sono più facilmente automatizzabili), liberando tempo per le attività a valore aggiunto. Gli strumenti digitali che permettono di automatizzare i processi sono i più disparati: dalle business applications più estese ai sistemi di gestione workflow e BPM, fino ad arrivare a tools di automatizzazione configurabili senza la necessità di scrivere software (come ad esempio Power Automate, incluso in Microsoft 365).

Sicurezza informatica

Sicurezza informatica​

Parallelamente alla diffusione dei sistemi informatici, si sta diffondendo il cybercrimine, aiutato anche dall’attuale situazione pandemica che sta spingendo molti lavoratori a prestare la propria attività al di fuori del perimetro della LAN aziendale. Spesso le configurazioni IT adottate per il lavoro da remoto – soprattutto se organizzato in emergenza – offrono agli hacker ottime occasioni per introdursi nei sistemi informatici aziendali. Inoltre, con l’avanzare della tecnologia, gli attacchi diventano sempre più sofisticati e richiedono di essere contrastati con metodologie di difesa altrettanto sofisticate, sia metodologiche (ad es. la verifica preventiva delle vulnerabilità, o vulnerability assessment), sia applicative, come sistemi potenziati con intelligenze artificiali specializzate nell’individuazione delle minacce (threat detection) e nella loro rimozione in tempo reale. Insomma, l’antivirus aziendale è solo il punto di partenza.

Business Intelligence​

Abbiamo visto che nell’attuale mondo VUCA tutto cambia velocemente e le aziende che si muovono in questo contesto devono saper modificare con prontezza i propri comportamenti. I dati su cui il management basa le proprie decisioni sono una moltitudine e provengono da molteplici fonti, sia interne che esterne all’organizzazione. L’unico modo per correlarli in tempo reale ed estrarre indicazioni utili è quello di raccoglierli, governarli e “distillarli” tramite appositi sistemi informatici: tali sistemi sono detti sistemi di Business Intelligence. Possono trovarsi all’interno dell’ERP aziendale o di specifiche piattaforme, o possono essere applicazioni autonome. Procurarsi lo strumento digitale è il primo passaggio: occorre poi ingaggiare personale specializzato (data scientist) in grado di analizzare e valutare il patrimonio informativo, la struttura e gli obiettivi dell’azienda, al fine di definire dei cruscotti di controllo che contengono gli indicatori più adatti a supportare al meglio le aziende nel loro percorso in questo mercato incerto e mutevole.

Termina qui questo breve elenco delle tecnologie digitali oggigiorno indispensabili alle imprese di ogni dimensione, con l’augurio che sia stato di vostro interesse. Ci auguriamo anche che possa offrire qualche spunto di riflessione a quegli imprenditori e manager che, capendo l’urgenza della digitalizzazione, vogliono preparare la propria azienda alle sfide del presente e del futuro.

Chiamaci

Se vuoi un aiuto nella Business Intelligence, nella sicurezza informatica, nella digitalizzazione dei processi, chiamaci. Troveremo insieme la soluzione migliore per la tua impresa.

Modelli organizzativi e tecnologie digitali per il lavoro che verrà8 min read
Condividi i nostri articoli su: